Cosa è l’indennizzo diretto

L’indennizzo diretto è una procedura risarcitoria
del danno da incidente stradale semplificata perché la richiesta di risarcimento è formulata dal danneggiato direttamente alla sua assicurazione.

Introdotta dal Codice delle Assicurazioni Private, la procedura può essere utilizzata solo in presenza di alcuni presupposti.

La procedura consente al danneggiato di richiedere il risarcimento direttamente presso la propria assicurazione, velocizzando i tempi.

La scelta del risarcimento diretto è facoltativa per il danneggiato.

Anche la assistenza di un avvocato è facoltativa, ma molto consigliata.

Quali sono le cause di esclusione

Di norma si può accedere alla procedura di risarcimento diretto quando non ricorrono le seguenti cause di esclusione:

  1. Numero di veicoli coinvolti superiore a due;
  2. Uno dei veicoli coinvolti non è assicurato;
  3. Uno dei veicoli coinvolti non è immatricolato in Italia;
  4. Il bene danneggiato non è un veicolo a motore (ad esempio pedone, ciclista, negozio ecc.);
  5. Non c’è stata collisione tra i due veicoli;
  6. Sono derivate macrolesioni (invalidità permanente superiore al 9%).

Come fare la richiesta

Quindi, quando non ricorrono le cause di esclusione di cui sopra, il danneggiato può formulare una richiesta di risarcimento alla propria assicurazione.
consentire al danneggiato di
 
La richiesta deve contenere i seguenti elementi:

  1. il nominativo del danneggiato;
  2. luogo, giorno e ora di disponibilità per l’ispezione del danno (devono essere almeno cinque giorni non festivi);
  3. la descrizione dell’incidente;
  4. dati del danneggiato (codice fiscale, età, residenza, attività e reddito);
  5. l’entità del danno e certificato medico di avvenuta guarigione
  6. dichiarazione attestante il mancato pagamento del danno da parte di altre assicurazioni sociali obbligatorie;
  7. verbale di intervento delle autorità pubbliche e/o di medici, se intervenuti;
  8. lo stato di famiglia della vittima in caso di incidente mortale.

Come inviare la richiesta

Una volta compilata, la richiesta deve essere trasmessa a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno alla propria assicurazione.

In ogni caso, è opportuno inviare la stessa richiesta anche alla Compagnia assicuratrice del danneggiante.

Proposta della Assicurazione

Quando la assicurazione riceve la richiesta del danneggiato, la Compagnia apre il sinistro e invia una comunicazione al danneggiato con i riferimenti della pratica.


Nella ipotesi di danno alle persone, la assicurazione deve formulare una offerta di risarcimento oppure indicare i motivi per i quali ritiene di non formulare alcuna offerta, entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta.
Se il danno riguarda solo i veicoli, il termine è di 60 giorni nel caso in cui il danneggiato abbia subito solo danni a cose.


Quando la documentazione non è completa, la assicurazione deve comunicarlo al danneggiato entro 30 giorni e il termine per effettuare l’offerta rimane sospeso finché la documentazione non viene integrata.

A questo punto il danneggiato ha la possibilità di:

  1. accettare l’offerta: la Compagnia deve procedere al pagamento entro 15 giorni dalla accettazione;
  2. rifiutare l’offerta: la Compagnia deve pagare l’importo previsto nella offerta medesima entro 15 giorni, come anticipo rispetto al risarcimento integrale del danno;
  3. non rispondere entro 30 giorni: la Compagnia deve procedere al pagamento dell’importo previsto nella offerta medesima entro 15 giorni .

Ricorso al Giudice

La procedura di indennizzo diretto come visto è facoltativa.

Il danneggiato, infatti, può agire subito in giudizio se lo ritiene opportuno.

Tuttavia, quando il danneggiato formula la richiesta di indennizzo diretto non può ricorrere al Giudice se il termine per effettuare l’offerta non è ancora scaduto.

In caso di ricorso al Giudice, il D.L n. 132/2014 ha introdotto l’obbligo di tentare prima il procedimento di negoziazione assistita con l’assistenza di un avvocato.

Il nostro team è a disposizione se cerchi un avvocato esperto che ti segua gratuitamente.